Distretto "B"adanti

Applicativo web di assistenza familiare privata


E’ un servizio interattivo creato nell’ambito del progetto del Comune di Frosinone, Capofila del Distretto Sociale “B”, denominato “Interventi in favore dell’assistenza familiare privata: misure per l’emersione del lavoro sommerso ed azioni per l’incontro fra domanda e offerta di lavoro”.

Il servizio, accessibile dal portale distrettuale www.distrettosocialefrosinone.it, risponde alla crescente domanda da parte delle famiglie di aiuto a domicilio per la cura di familiari anziani e/o disabili non autosufficienti.

L’obiettivo è facilitare la ricerca e la “selezione”, con accesso a una banca dati specifica, dell’assistente familiare attraverso l’incontro su piattaforma informatica protetta, tra assistenti familiari che offrono la propria esperienza e competenza e le famiglie che esprimono la necessità di reperire la persona più adeguata a rispondere al proprio bisogno di assistenza.

Si rivolge a assistenti familiari, donne e/o uomini, italiani e/o immigrati (extracomunitari in regola con le norme in materia di immigrazione e neocomunitari) residenti o domiciliati nel territorio del Distretto Sociale “B”, che intendono occuparsi nel lavoro di cura domestico; le famiglie del Comune di Frosinone e dei comuni afferenti il Distretto Sociale “B” con una o più componenti non autosufficienti, che si trovano nella necessità di ricorrere a forme di assistenza domiciliare privata.

Offre i seguenti servizi

  • Gestione (inserimento dei nominativi, modifica e cancellazione) degli Elenchi comunali degli Assistenti familiari;
  • Gestione (inserimento dei nominativi, modifica e cancellazione) dell’ Elenco comunale dei Richiedenti il servizio di assistenza per il comune di Frosinone ed eventualmente per altri comuni del Distretto;
  • Informazione sulle modalità di accesso a specifici corsi di formazione per la qualificazione degli Assistenti familiari, attivati sul territorio;
  • Consultazione della normativa di riferimento, regionale e nazionale, con particolare attenzione alle disposizioni di legge in materia di immigrazione;
  • Reperimento dell’assistente familiare più in linea con le esigenze della famiglia;
  • Reperimento della modulistica inerente il servizio di assistenza familiare (modulo denuncia assunzione Inps, modulo variazione contratto di lavoro di cura a domicilio, ecc.);
  • Sostituzione temporanea di unità lavorative impossibilitate a svolgere l’attività di assistenza.

Il servizio "Distretto "B"adanti" è realizzato con il Fondo relativo alla D.G.R. Lazio n. 890 del 2008.