Cos’è

La Casa Famiglia “Marano come Noi”, sita in Ceccano, è una struttura residenziale destinata ad accogliere persone adulte con disabilità grave, prive di assistenza familiare. Essa si qualifica come struttura destinata ad accogliere gli utenti aderenti al progetto “Dopo di Noi”, inserito nel Piano Sociale di Zona del Distretto Sociale B di Frosinone.

Le attività previste dall’equipe della struttura sono finalizzate principalmente al raggiungimento degli obiettivi di socialità e di riabilitazione, formulati per ciascun ospite, cui si garantisce, quindi, la partecipazione alle iniziative sociali, ricreative e culturali attuate sul territorio.

Attraverso la collaborazione con il Servizio Sociale di riferimento dell’ospite, è garantito, inoltre, il mantenimento dei suoi contatti con il contesto di provenienza, facilitando e promuovendo i rapporti con familiari, parenti ed amici, favorendo visite, incontri e quando possibile anche brevi soggiorni presso parenti.

La Casa Famiglia eroga in favore degli ospiti prestazioni e attività comprese nel costo della retta, quali assistenza tutelare diurna e notturna; attività di sostegno psico-sociale; attività legate alle autonomie personali e sociali; attività ricreative, ludiche e culturali; servizio infermieristico; segretariato sociale; igiene ambientale; refezione, lavanderia e trasporto, ma anche alcune prestazioni non rientranti nel costo della retta come, ad esempio, musicoterapia, pet-therapy, psicomotricità, piscina.

 

A chi è rivolto

A persone adulte con disabilità grave certificata, prive di assistenza familiare.

 

Come fare

Le richieste di ammissione della persona disabile alla Casa Famiglia possono essere:

  • richieste personali e/o dei familiari;
  • richieste su segnalazione da parte dei Servizi Sociali dei Comuni del Distretto B o della ASL di Frosinone.

L’ammissione nella struttura avviene a seguito della presa in carico da parte del Servizio Sociale di riferimento, in accordo con le strutture competenti dell’ASL. Ai fini dell’ammissione è compito del Servizio Sociale stilare per ogni disabile un progetto di assistenza, contenente tutti i dati relativi allo stato di benessere psicofisico. Il progetto è verificato periodicamente, per monitorare l’evoluzione del caso.

Qualora l’utente con disabilità si rivolga direttamente alla struttura per chiedere l’ammissione, la struttura attiva il Servizio Sociale di riferimento dell’utente per la sua presa in carico.

Le ammissioni alla Casa Famiglia sono effettuate sulla base di una lista di attesa; ogni ammissione comporta un periodo di osservazione finalizzato alla verifica della compatibilità tra le esigenze di ogni singolo ospite e le regole comunitarie. La lista di attesa è aggiornata di norma ogni 6 mesi.

Le domande d’accesso al servizio vanno compilate su apposito modulo, scaricabile da questo sito o ritirabile presso la struttura o presso le sedi dei Servizi Sociali dei Comuni del Distretto B. All’atto della domanda di inserimento il richiedente deve comprovare con idonea documentazione:

  • la propria situazione di handicap grave e la condizione di possibile assistenza a domicilio;
  • la propria condizione reddituale e patrimoniale;
  • la propria condizione anagrafica.

Alla domanda di ammissione va allegata la seguente documentazione:

  • documento di identità del richiedente;
  •  certificazione attestante la situazione di handicap grave (art. 3 comma 3, Legge n.104/1992) del richiedente;
  •  certificazione medica attestante che il disabile è assistibile a domicilio;
  •  Modulo ISEE attestante la condizione economica del nucleo familiare di appartenenza del richiedente;
  •  documentazione attestante il reddito netto annuo effettivamente percepito dal disabile, comprensivo di ogni emolumento a qualsiasi titolo percepito (pensione d invalidità, assegno di accompagnamento, pensione di guerra, ecc.).

La richiesta di ammissione, completa della documentazione, va consegnata al Servizio Sociale del Comune di residenza della persona disabile.

 

 

A chi possiamo rivolgerci

 

Per ogni informazione è possibile rivolgersi:

  •  alla Cooperativa Sociale Va-lentina e presso la struttura della Casa Famiglia, via Marano n.465, 03023 Ceccano (FR)

Tel.:   0775-604470          email:   va-lentinacoop@libero.it

 

  • all’Ufficio di Piano del Distretto Sociale B, Via Armando Fabi, snc. nei seguenti giorni e orari:

 

          Lunedì                dalle ore    9,30        alle ore   12,30

                                         dalle ore  15,30         alle ore   17,30

          Mercoledì         dalle ore    9,30        alle ore   12,30

                                         dalle ore  15,30         alle ore   17,30

          Venerdì              dalle ore    9,30        alle ore   12,30

 

Settore Servizi Sociali: personale dell’Ufficio di Piano:

  • dr.ssa Francesca Fiorella – Responsabile UdP

Tel.: 0775/2656453 @ francesca.fiorella@comune.frosinone.it

  • dr.ssa Sandra Pantanella – Responsabile UdP

Tel.: 0775/2656216 @ sandra.pantanella@comune.frosinone.it

 

Settore Servizi Sociali: Dirigente

  • Avv. Antonio Loreto Coordinatore Ufficio di Piano

Tel.: 0775/2656209 @ antonio.loreto@comune.frosinone.it

 

Riferimenti normativi

– L. 8 Novembre 2000, n. 328

– L.R. 9 Settembre 1996, n.38

– L.R. 23 Novembre 2006, n. 20

– D.M. 13 Dicembre 2001, n. 470