L’ intervento “Dopo di Noi” ai sensi del DGR Lazio n. 454/2017: Linee guida operative regionali per le finalità della legge n. 112 del 22 giugno 2016 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” e del Decreto Interministeriale del 28.11.2016 di attuazione, è finalizzato all’ individuazione e la selezione di persone adulte con disabilità grave, di cui all’ art. 3, comma 3, della Legge n. 10/1992, prive di sostegno familiare in quanto mancanti dei genitori o con genitori non in grado di fornire adeguata protezione nonché in situazione di progressiva presa i carico da parte dei servizi territoriali già durante l’esistenza in vita dei genitori, in vista del venir meno degli stessi.

La Regione Lazio, con Determinazione Dirigenziale G17402 del 14.02.17, ha individuato, ai sensi della DGR 660/2017, gli Ambiti sovra-distrettuali per la gestione degli interventi del dopo di Noi, indicando Frosinone come Comune capofila del Sovrambito FRA (Alatri) e FRB (Frosinone).

Principale obiettivo dell’intervento è l’attivazione di un Progetto personalizzato per l’accesso ai sostegni previsti dalla Legge n. 112 di cui sopra, come declinati al successivo art. 4, ai fini della promozione dell’autonomia, dell’integrazione e della partecipazione sociale delle persone disabili.

La promozione della qualità della vita delle persone disabili si rende ancor più necessaria per chi si trova in condizioni di fragilità sociale.

Le tipologie di sostegno previste dall’ attivazione del Progetto personalizzato, in capo all’ intervento “Dopo di Noi”, possono sintetizzarsi in:

  • percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la deistituzionalizzazione;
  • interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative;
  • programmi di accrescimento per lo sviluppo di abilità e competenze per favorire l’autonomia e una migliore gestione della vita quotidiana, anche tirocini per l’inclusione sociale, nell’ambito della normativa del collocamento mirato;
  • interventi di permanenza temporanea in soluzioni abitative extra-familiari.

Il progetto personalizzato avrà una durata di almeno 12 mesi a decorrere dalla data di inizio delle attività, che potrà aver luogo solo a seguito del trasferimento al Comune di Frosinone, Capofila del Sovrambito, delle risorse regionali.

A chi si rivolge

Possono presentare domanda di partecipazione alla selezione i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in uno dei Comuni del Sovrambito FRA+FRB (per FRA Comuni di: Acuto, Alatri, Anagni, Collepardo, Filettino, Fiuggi, Guarcino, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Trivigliano e Vico nel Lazio. Per FRB Comuni di: Amaseno, Arnara, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Ceprano, Falvaterra, Ferentino, Frosinone, Fumone, Giuliano di Roma, Morolo, Pastena, Patrica, Pofi, Ripi, San Giovanni Incarico, Strangolagalli, Supino, Torrice, Vallecorsa, Veroli e Villa Santo Stefano);
  • età compresa tra i 18 e i 64 anni;
  • condizione di disabilità non determinata dal processo di naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;
  • certificazione di disabilità grave riconosciuta ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge n. 104/1992.

Per accedere agli interventi previsti gli interessati devono, altresì, trovarsi in una delle seguenti situazioni:

  • mancanza di entrambi i genitori;
  • con genitori che, per ragioni connesse all’età o alla propria condizione di disabilità/ non autosufficienza, non sono più in grado di garantire adeguato sostegno genitoriale, ivi compresa la prospettiva del venir meno del supporto familiare;
  • inseriti residenziali con caratteristiche che non riproducono le condizioni abitative relazionali della casa familiare.

L’ accesso ai sostegni previsti Dopo di Noi” avviene previa valutazione multidimensionale effettuata da un’ èquipe multidisciplinare integrata socio- sanitaria.

L’ accesso alle misure è prioritariamente garantito alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare che, in esito alla suddetta valutazione multidimensionale, necessitino con maggiore urgenza degli interventi previsti.

La valutazione dell’urgenza è relativa alle seguenti dimensioni:

  • grado di limitazione dell’autonomia;
  • grado di sostegno da parte della famiglia anche in rapporto alla vita relazionale e sociale;
  • grado di adeguatezza delle condizioni abitative e ambientali rispetto a:
  1. disponibilità di spazi in relazione al nucleo familiare,
  2. servizi igienici,
  3. condizioni strutturali e barriere architettoniche;
  • condizioni di vulnerabilità economica, certificate dall’ ISEE ordinario

In esito alla valutazione è in ogni caso garantita priorità di accesso a :

  • persone con disabilità grave prive di entrambi i genitori, del tutto prive di risorse economiche, reddituali e patrimoniali (ad eccezione dei trattamenti percepiti in ragione della condizione di disabilità);
  • persone cin disabilità grave i cui genitori, per ragioni connesse all’età ovvero alla propria situazione di disabilità, non sono più nelle condizioni di garantire il sostegno genitoriale necessario ad una vita dignitosa;
  • persone con disabilità grave inserite in strutture residenziali che non riproducono  le condizioni abitative e relazionali della casa familiare.

In esito alla valutazione delle domande presentate, effettuata dall’ èquipe multidisciplinare sulla base degli strumenti previsti dalla Regione Lazio, sarà predisposta una graduatoria di Sovrambito, tenendo conto delle condizioni di maggiore urgenza e dei criteri di priorità precedentemente esposti.

Come fare

E’ possibile accedere al servizio presentando la domanda di partecipazione, redatta secondo il Modello in allegato.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire presso l’ Ufficio protocollo del proprio Comune di residenza entro e non oltre il 31 luglio 2018, tramite raccomandata A/R, consegna a mano o corriere espresso.

Il modello di domanda può essere reperito presso i Servizi Sociali del Comune di residenza, sul sito del Distretto Sociale “A”  www.distrettosocioassistenziale.org  e sul sito del Comune di Frosinone Capofila del Distretto Sociale “B” http://www.comune.frosinone.it .

I Comuni di residenza dei richiedenti trasmetteranno ai Comuni Capofila le istanze, per la valutazione, entro 30 gg dalla scadenza dell’ Avviso.

Alla domanda di partecipazione, firmata dal richiedente, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. Certificazione di disabilità grave, riconosciuta ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992;
  2. ISEE ordinario del nucleo familiare;
  3. copia del documento di identità del richiedente e del beneficiario se non coincidenti;
  4. per i cittadini di Stati non aderenti all’ UE: copia della carta o del permesso di soggiorno del richiedente e del beneficiario se non coincidenti;
  5. copia del Codice Fiscale del richiedente e del beneficiario se non coincidenti.

Potrà essere allegata alla domanda ogni altra documentazione utile ad attestare le condizioni maggiore urgenza o di priorità previste.

Saranno escluse le domande:

  • pervenute oltre il termine indicato o con modalità diverse da quelle indicate nell’ Avviso;
  • prive della firma del richiedente;
  • incomplete o prive della documentazione richiesta.

A chi possiamo rivolgerci

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno rivolgersi ai seguenti recapiti:

  • FRA Distretto Socio Assistenziale A – Alatri:    tel:  0775448210 – 448230    email:  info@distrettosocioassistetenziale.org
  • FRB Distretto Socio Assistenziale B – Frosinone:  tel: 07752656216 – 2656453   email:  segreteria@distrettosocialefrosinone.it

Il Responsabile del procedimento per il Distretto Socio Assistenziale A – Alatri è la dr.ssa D. Faraone, Responsabile Servizi Sociali.

Il Responsabile del procedimento per il Distretto Socio Assistenziale B – Frosinone è l’avv. A. Loreto, Dirigente Settore Servizi Sociali.

Distretto Sociale B – Frosinone

Per ogni informazione è possibile rivolgersi all’ Ufficio di Piano del Distretto Sociale B. Via Armando Fabi, snc. nei seguenti giorni e orari:

Lunedì    dalle ore 9,30    alle ore 12,30     e   dalle ore 15,30     alle ore 17,30

Mercoledì   dalle ore 9,30    alle ore 12,30     e   dalle ore 15,30     alle ore 17,30

Venerdì   dalle ore 9,30    alle ore 12,30

Distretto Sociale B – Frosinone: Personale dell’ Ufficio di Piano
  • Dr.ssa Francesca Fiorella – responsabile UdP

tel.: 07752656453    email:  francesca.fiorella@comune.Frosinone.it

  • Dr.ssa Sandra Pantanella

tel.:07752656216     email: sandra.pantanella@comune.frosinone.it

Distretto Sociale B – Frosinone: Coordinatore Ufficio di Piano
  • Avv. Antonio Loreto

tel.:07752656209    email:  antonio.loreto@comune.frosinone.it